La Scuola

Cultura Italiana è stata fondata nel 1980 a Bologna, come scuola specializzata nell’insegnamento della lingua e della cultura Italiana a persone adulte. Non è una scuola per bambini ma per persone oltre i 18 anni; anche gli over 60 sono benvenuti, con un 10% di sconto!

cultura italiana bologna ingresso via castiglione
palazzo pepoli di taglio
Cultura Italiana lobby with lantern on the ceiling
Cultura Italiana Bologna atrio interno

La sede è a Palazzo Pepoli, residenza del primo signore della città nel XIV secolo.

Organizziamo corsi intensivi di italiano in ambiente italiano autentico (solo italiano, non scuola multilingue), in una città non ancora scoperta dal turismo di massa. Tutti gli stimoli portano alla lingua, alla cultura italiana, alla vita e allo stile dell’Italia.

Marina Carbone fa lezione a Cultura Italiana Bologna
Cultura Italiana Bologna vista torre
portico via castiglione insegna giusti
atrio Cultura Italiana Bologna

La missione di Cultura Italiana è diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero. Cultura Italiana collabora per la ricerca con l’Università di Bologna (fondata nel 1088) e con altre 40 Università in Europa, America e Giappone.

Cultura Italiana è l’unica scuola specializzata per insegnare a comunicare in italiano, non ci sono corsi di altre lingue dove domina l’inglese. Cultura Italiana è la prima scuola legalmente riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione come “Scuola di Italiano per Stranieri” e come Ente Formatore Riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna. Alla fine del corso viene rilasciato un Certificato con valore in ambito professionale.

certificato agli studenti di Cultura Italiana Bologna
saluto agli studenti di Cultura Italiana Bologna che partono
piazza maggiore bologna
portici san luca bologna

Bologna non è stata ancora scoperta dal turismo di massa, la maggior parte degli italiani vorrebbe vivere a Bologna per la qualità della vita, l’intensa offerta culturale, la vita sociale, gli ottimi ristoranti, le osterie, la produzione musicale, il teatro, i concerti, la vita notturna e i cento mila studenti dell’Università più antica di Europa.